Giunge alla fine il corso organizzato dalla Polisportiva San Giorgio di Comano e Legambiente Lunigiana dedicato agli erbi di campo, ingredienti importanti e portanti della tradizionale cucina lunigianese.

Le erbe commestibili le ritroviamo nei vari ripieni, nelle insalate, nei decotti ma, soprattutto, nella torta d’erbi, simbolo per eccellenza, insieme a panigacci e testaroli, della Lunigiana.

E come poteva concludersi, questo corso, se non con una gara finale dedicata proprio alla migliore torta realizzata con erbe spontanee?

A gareggiare saranno le torte cucinate dai corsisti e quelle dei ristoratori del Comune: due categorie, due classifiche.

Anche le attività del territorio, infatti, si metteranno in gioco nel tentativo di comprendere se la loro torta d’erbi, che come si sa è diversa e personalizzata sia a seconda delle località nelle quali viene cucinata, sia da chi la prepara, riuscirà a conquistare i palati dei giudici.

Tra i ristoranti che parteciperanno alla sfida ci saranno: Ristorante Galletti di Crespiano, B&B I Chiosi località La Greta, Azienda Agrituristica Casa Turchetti di Cattognano, Trattoria Federici di Prota, Ristorante Antica Osteria Ca’ del Gallo di Comano, Ristorante Di…vino di località Piano, Agriturismo Da Felice di Fumagna.

Domenica 11 in Piazza Marconi alle ore 10 i giudici si riuniranno per assaggiare le torte con conseguente premiazione alle ore 12. Seguirà degustazione finale delle torte d’erbi di tutti i concorrenti. Intorno sarà allestita una mostra in pannelli e in vaso sulle erbe spontanee.