Settembre mese della speleo-avventura alle Grotte di Equi, successo di adesioni.

Per le numerose richieste, prorogata all’11 ottobre la promozione che offre gratuitamente la zipline di 200 metri abbinata alla spelo-avventura.

Equi Terme, 17 settembre 2020 – Comunicato stampa

Cos’è la ‘Speleo-avventura’? Si tratta di un affascinante e avventuroso percorso che consente di esplorare il tratto non aperto al pubblico delle Grotte di Equi, frequentato finora solo dagli speleologi specializzati. È stato realizzato nel 2018 dal Comune di Fivizzano al Geo-Archeo-Adventure Park delle Grotte di Equi e gestito dalla Cooperativa di Comunità AlterEco.

Per avvicinarsi al tratto attrezzato si percorre tutto il tragitto per turisti, addentrandosi poi per 300 metri con l’ausilio di ‘vie ferrate’ e ‘ponti tibetani’ in ambiente buio. I visitatori saranno sempre assicurati ad una ‘linea vita continua’, attrezzati con imbrago e casco con lampada frontale e condotti da guide qualificate.

La ‘Speleo-avventura’ dura circa 2 ore e mezzo ed è accessibile a tutte le persone in normale stato fisico e di salute. È un percorso alternativo ma complementare alle grotte turistiche classiche. Ha riscontrato un interesse crescente negli ultimi due anni per le sue caratteristiche uniche nel panorama italiano, tanto che i numerosi visitatori ‘avventurosi’ sono arrivati da tutta Italia e dell’estero.

AlterEco ha scelto Settembre come il ‘mese della Speleo-Avventura’: Ogni sabato e domenica i visitatori, all’uscita dalla speleo-avventura, hanno potuto approfittare gratuitamente del volo di 200 metri sul torrente sulla Zipline (teleferica con cavo e carrucola).

Visto il ‘sold-out’ di queste settimane e le numerose richieste, la Cooperativa ha deciso di prorogare la promozione fino a domenica 11 ottobre.

Chi vuole approfittare dell’occasione deve prenotare al 338 581 44 82 o segreteria@lunigianasostenibile.it. (tutti i dettagli su www.grottediequi.it). Il percorso costa 30 Euro a persona, mentre la zipline è gratuita. Naturalmente sarà garantito il rispetto dei protocolli per la sicurezza sanitaria.

L’ufficio stampa 3298147086

Share This